Site icon Syrus Industry

Quando scegliere Magento e quando scegliere Prestashop per il proprio e-commerce

Hai deciso di avviare un e-commerce? Beh, allora sarà arrivato il momento di prendere forse la più importante delle decisioni: quale provider scegliere per l’idea di business. Oggi mettiamo a confronto due tra le piattaforme più utilizzate al giorno d’oggi con lo scopo magari di fornire una risposta a tutti quei dubbi che si hanno prima di avviare un progetto importante come la creazione di uno shop digitale. 

Magento

Una delle piattaforme CMS per la realizzazione di siti di ogni tipo più completa sul mercato. La sua natura open source lo rende perfetto per ogni esigenza visto che permette una vasta gamma di personalizzazioni adattabili a diversi scopi quali vendita, promozione o pubblicità. Questa peculiarità offre all’utente la possibilità di creare siti unici nel loro genere, personalizzato ed in grado di offrire risposte a tutte le richieste provenienti dal pubblico o dal team interno. È innegabile il fatto che sia indirizzato a delle imprese già avviate e di media-grande dimensione da un lato perché è pensato per offrire prestazioni elevate e professionali e dall’altro perché richiede un investimento iniziale maggiore per poter coinvolgere quelle figure che sanno sfruttarne a pieno le potenzialità. Se almeno all’inizio si presenta come facile ed intuitivo, la dashboard permette una così grande scelta nella personalizzazione che sono un professionista specializzato, se non un team, può essere in grado di fornire. Se si riesce in questo intento si avrà però a disposizione un sito infallibile e sicuro, capace di gestire milioni e milioni di utenti e prodotti senza mai gravare sulle prestazioni e sulla velocità, requisiti fondamentali per una corretta indicizzazione. Per i novizi del settore web risulta essere una piattaforma difficile da gestire quindi se non si prende in considerazione l’opzione di affidarti a professionista o programmatore esperto è meglio valutare un altro tipo di provider come ad esempio quello che vedremo nel prossimo paragrafo.

Prestashop

Sul podio dei migliori CMS trova spazio anche Prestashop che negli anni si è saputo distinguere come site builder open source adatto anche ai meno esperti. La principale differenza rispetto a Magento sta proprio in questo: la creazione e la gestione del sito sono maggiormente accessibili anche ai non esperti. In pochi minuti chiunque sarebbe capace di generare ed impostare un e-commerce, un blog o un forum sfruttando la miriade di temi e template già pronti all’uso. Ovviamente a questo va sommata una minore libertà, per alcuni piani sono infatti previste delle limitazioni che rendono la piattaforma stavolta adatta ad imprese novelle o comunque di piccolo calibro. Per le piccole e medie aziende è comunque in grado di fornire un risultato professionale completamente customizzabile e adattabile ai bisogni di ogni attore presente all’atto di vendita. Anche in questo caso ci sono moltissime app, plugin ed estensioni da poter integrare e non è da sottovalutare anche per Prestashop la possibilità di affidarsi a chi ha già abbastanza esperienza da saper come sfruttare al meglio il CMS. 

Chi vince lo sconto?

In realtà una risposta vera e propria non c’è visto che indirettamente non possiamo considerarli a tutti gli effetti dei competitors, visto che si indirizzano a due realtà completamente differenti. Tutto si basa sulle esigenze e sul prodotto finale che si vuole ottenere. Valutando tutta la serie di aspetti si può tranquillamente arrivare ad una soluzione che sia capace di suggerire quale piattaforma si adatti meglio a quelli che sono gli obiettivi finali. 

Exit mobile version