Site icon Syrus Industry

Come diventare un esperto di Cyber Security

person using laptop computers

I professionisti in cybersecurity sembrano essere una figura altamente richiesta, in particolar modo in questo periodo cruciale per la trasformazione digitale. Figure professionali divenute essenziali sia in ambito pubblico che privato, per fronteggiare i sempre più numerosi attacchi a cui la digitalizzazione ci ha esposto. Ancor più essenziali per difendere enti e servizi pubblici che si ritrovano spesso a fare i conti con dati e informazioni a cui i malintenzionati non vedono l’ora di accedere. Un compito di certo non facile quello dell’esperto di Cyber security che deve possedere diverse competenze per prevenire ed in caso mitigare quegli attacchi che possono comportare danni piuttosto ingenti e sempre più irreparabili. Ma cerchiamo allora di capire come poter attingere a queste conoscenze, visto che sul mercato la richiesta per esperti di cyber security cresce di giorno in giorno così come i salari offerti in cambio di queste prestazioni.

Formazione universitaria in Italia

Nonostante non possiamo affermare che l’Italia sia indietro anni luce, rispetto a molti altri paesi è invece impossibile affermare il contrario. Presso l’università di Milano è attiva da diversi anni una laurea triennale in Sicurezza Informatica, stesso discorso che vale per la laurea magistrale in Security e Privacy offerta dall’Università di Trento. Anche la Sapienza Università di Roma, da 5 anni ormai mette a disposizione un percorso di studi Magistrale in Sicurezza Informatica. Tutte iniziative che possono  essere integrate anche con relativi Master, Dottorati  e corsi di perfezionamento come quello della Cyber Academy  che troviamo all’Università di Modena e Reggio Emilia. Ma ciononostante il rispetto  del soddisfacimento dei requisiti minimi in termini di personale docente non permette la creazione di nuovi corsi di Laurea, 

anche se sarebbe necessario vista la richiesta per professionisti in questo settore. 

I programmi di formazione

Il Laboratorio Nazionale Competenze Digitali, Formazione e Certificazione del CINI, in collaborazione con il Laboratorio Nazionale di Cybersecurity, sta proponendo tutta una serie di corsi di formazione e di sensibilizzazione aperti al pubblico. Il CINI ha istituito una commissione di esperti che possano fornire un insegnamento della materia, sul rapporto tra curriculum e tipologia della forza lavoro richiesta. Anche nelle scuole superiori si stanno muovendo i primi passi per avvicinare i ragazzi sin da subito al fantastico mondo della sicurezza informatica. Ma questa volta si tratta di tutta una serie di progetti internazionali che mirano a diffondere la cultura della  cybersecurity facendo leva sul gioco e sulla competizione come stimolo per attrarre giovani talenti. Le gare più gettonate sono quelle in stile Capture-The-Flag, una simulazione a tutti gli effetti in cui i giocatori devono svolgere l’attività di difesa di complessi sistemi informatici, di attacco di app, di sviluppo e di analisi di virus. Questo ha portato alla nascita di veri e propri campionati in cui le diverse nazioni del mondo si sfidano per aggiudicarsi il premio di miglior team in quanto a sicurezza digitale. Nel nostro Paese c’è bisogno invece di un ulteriore balzo verso la modernità con esercitazioni sul campo anche per i ragazzi, pensando prima ad acquisire nuovi sistemi tecnologici.

Exit mobile version